Norme etiche

Edizioni ETS e la Direzione della Nuova Rivista di Letteratura Italiana si assumono le rispettive responsabilità e oneri per evitare ogni forma di negligenza o illiceità editoriale. L’editore, la Direzione e i revisori svolgono ciascuno il proprio ruolo e sono responsabili della conformità dell’opera da loro prestata all’etica editoriale qui stabilita.

Impegni dell’Editore

Edizioni ETS si impegna a tutelare la proprietà intellettuale e il copyright, a rispettare la privacy e i dati personali (in particolar modo per gli autori e i revisori). Edizioni ETS è sensibile ai temi della proprietà intellettuale e lavorerà con la propria redazione per far fronte a potenziali violazioni delle leggi e convenzioni a tutela della proprietà intellettuale.
L’Editore si impegna inoltre a lavorare a stretto contatto con la Direzione e i Revisori al fine di promuovere l’indipendenza editoriale e di garantire la trasparenza e l’integrità del processo di revisione, in particolar modo per quanto concerne i conflitti di interesse.
Edizioni ETS impedisce da sempre che le necessità editoriali compromettano i criteri etici e intellettuali e si impegna a pubblicare rettifiche, a ritrattare e a scusarsi ove necessario.

Impegni della Direzione

La Direzione è consapevole di essere responsabile di tutto ciò che viene pubblicato sulla rivista. La Direzione adotta procedimenti che garantiscono la qualità del materiale pubblicato e, in particolare, assicurano tanto l’equità, l’imparzialità e la puntualità del processo di revisione quanto che esso sia svolto da persone aventi le qualifiche idonee. La Direzione, inoltre, ricerca attivamente i pareri di autori, lettori, revisori e membri della Redazione per migliorare il processo di revisione e il processo editoriale della rivista.
La decisione di accettare o respingere una proposta è basata sull’importanza, l’originalità, la chiarezza, la validità dello studio e la sua rilevanza scientifica negli ambiti di pertinenza della rivista. Al fine di garantire la qualità degli articoli pubblicati, la Direzione incoraggerà i revisori a fornire commenti dettagliati che motivino il loro giudizio. I commenti, comunicati all’autore dell’articolo, aiuteranno il Comitato scientifico a decidere in merito alla pubblicazione e a motivare all’autore tale scelta. Inoltre, se l’articolo viene accettato, i commenti dovranno guidare l’autore nella modifica del testo. Ad ogni modo, qualsiasi proposta giunta alla rivista resta riservata per tutta la durata del processo di revisione.
La Direzione si avvale, nello svolgimento del processo editoriale, dell’ausilio della Redazione. I membri della Redazione vengono consultati periodicamente per ascoltarne le opinioni in merito all’andamento della rivista e per informarli di ogni cambiamento nel progetto e nelle politiche editoriali.

Impegni dei Revisori

La Direzione fornisce ai Revisori una guida su quanto ci si aspetta da loro. La decisione di accettare o respingere una proposta è basata sull’importanza, l’originalità, la chiarezza, la validità dello studio e la sua rilevanza scientifica negli ambiti di pertinenza della rivista. In particolare, i Revisori devono prestare attenzione a pubblicazioni ridondanti e a forme di plagio; si richiede inoltre che informino in maniera trasparente su potenziali conflitti di interesse prima di accettare l’incarico di revisione di una proposta. Nell’impegno di mantenere alto il livello della revisione, i commenti dei Revisori dovranno essere forniti il più sollecitamente possibile e comunque entro i tempi assegnati dalla Direzione. Le identità dei Revisori sono protette ed essi sono a loro volta vincolati a tenere le proposte nel massimo riserbo.